23 ottobre 2012

I miei primi 19

Archiviati i faticosissimi 18 di tre  settimane fa, oggi è stato il turno dei 19.
Avevo la tabella pronta gia da due settimane e quel -23/10/2012 fare 19k – mi  agitava, parchè ai 18 ho fatto un sacco di fatica, avevo sofferto di brutto e avevo avuto pure la nausea . . .
Torno da lavoro alle 12.30 mi infilo le scarpe e inizio a correre , corro, ma senza convinzione, corro come per togliermi dalle scatole questi km , ma dopo il secondo, avevo una voglia matta di correre e così ho fatto . . . inizio a correre e perdo letteralmente la cognizione dei km , al 6.5 km mi rendo conto che è tardissimo e devo tornare in dietro verso casa, perché mi aspetta la mia compagnia venuta per percorrere con me i miei ultimi km . . . Aumento un po’ il passo, arrivo sotto casa al 13esimo km e vedo la  mia compagnia chiacchierare  allegramente , io non posso fermarmi a far salotto e allora decido di proseguire, indicando al’’accompagnatore la via , al 14esimo km mi prende una crisi . . .
Superata la crisi , sono di ritorno dal mio “boschetto” e al 17 esimo km spunta il mio accompagnatore , dicendo:Fra, dov’eri non ti trovavo L ho vagato per il bosco . . .
Ed io penso: avrà mangiato i funghi allucinogeni , no scherzo . . .
Bè mancavano 2 km alla fine della mio allenamento con due salite, una imposta dalla strada e una “obbligata” dall’accompagnatore  ^__^   (deluso dalla salita tegamosa)
E nonostante la fatica degli ultimi passi , avevo ancora le energie per ridere, scherzare e far battute . . . .
Saluto il mio accompagnatore che deve correre dai nani che gli stavano distruggendo la macchina e io doccia pappa e meritato relax soddisfatta del mio allenamento .
Grazie accompagnatore  ^__^ , spero di averti per qualche km in piu’ la prossima volta . . .


Nessun commento:

Posta un commento