15 ottobre 2012

Il Boschetto . . .


Quanto autunno c’è oggi!!!
Tornata da lavoro ho deciso di uscire a correre nonostante il vento e la pioggia . . .
Bisogno di correre, voglia di farmi scivolare le gocce d’acqua addosso ,desiderio di sentire il  vento che mi sfiora .
Oggi ho necessita’ di stare un po’ con “ME” . . . 
Quanto ho questa esigenza percorro il “MIO” sentiero quello dove ieri ho incontrato Panna . . . li, oggi sembra tutto cosi’ diverso  . . .
La pioggia ha fatto cadere le foglie sulla stradina, e li, dove prima c’era il sentiero ,ora  c’è un tappeto di foglie dalle diverse tonalita’ del rosso ,intravedo  le orme degli zoccoli di Panna, ormai sommerse d’acqua . .
Sento il rumore delle gocce di
pioggia,attraversare il bosco,  i ricci delle castagne appesantite cadere e nel cadere generare un suono molto simile ad un piede che calpesta e spezza un ramo secco . . .
Non ho  paura del “MIO” boschetto. Quanto imbocco il sentiero,ho come la sensazione che qualcuno mi avvolga , mi protegga ed è per questo che quando ho bisogno di pensare mi “rifugio” in "LUI" . . .
Pensando , pensando, eccomi sotto casa . . .  ritornata alla realta’.

Nessun commento:

Posta un commento