14 ottobre 2012

Il riso e 7 Campanili


Ed ecco un’altra domenica dove la mia sveglia suona alle sei . .  . 
Stranamente mi alzo dal letto senza sbuffare, metto la tazza nel micro per preparare il mio infuso, accendo il tosta pane e nel mentre guardo girare la moto gp . . .
Mi siedo e faccio colazione in tutta tranquillita’, (Cavaria è vicina a casa), mi lavo e vesto, preparo la sacca e mi metto in macchina . . Arrivo a Cavaria intorno alle 07.20 , qui incontro Matteo , il suo papa’ che mi riepiloga il percorso , Omar, Celeste, Kostia, Davide,Giuseppe,Scilla e tutti i soliti di sempre . . .
E come di sovente da quando faccio il piede d’oro , mi perdo nelle chiacchiere e non faccio il riscaldamento, bah!!!, poco importa, ne ho di tempo per riscaldarmi in 16km . . .
Siamo un sacco di gente allo start, credo piu’ di 1000 persone . . .
3,2,1 aziono garmin e via per questa nuova avventura temibile, detta da tutti .
Scale, salite, discese e risate . . . che tragitto questa 7 campanili . . . Oggi ho fatto il cinema, ma aiutata pienamente da chi mi sorpassava e sorpassavo  . . (pensare che solo 1 settimana fa per una prestazione sofferta ho pianto come una matta per paura di rovinare la staffetta a tutti)
Enea mi ha raccomandato prima della partenza , ed io da “fedele allieva” ho dato retta al mio coach . . .
All’arrivo ne avevo ancora da vendere di energie, sicuramente avrei potuto far molto meglio, ma non sapendo realmente il percorso ho dosato il piu' possibile le mie energie . . . Mi coccolo Giada, la mia nipotina dolcissima (acquisita)spupazzandomela per bene, ritiro il premio della Fra Barone , arrivata 6° assoluta , saluto tutti e mi avvio alla macchina .
Tornata a casa avevo ancora voglia di far girare le gambe, quella sensazione di energia da tirar fuori . . .
Rindosso le scarpe e mi precipito fuori casa , percorro il mio sentiero nel bosco e incontro un signore con la sua cavalla “Panna” , mi fermo un attimo ad accarezzarla e da li iniziamo a correre una a fianco dell’altra , che sensazione fantastica , non ho parole per descrivere cio’ che ho provato . . .  So che ci "guardavamo" forse la sensazione che piu’ si avvicina è quella di “pace”, “serenita’” , “tranquillita” , ma non sono sufficienti ad appagare le mie emozioni,c'è altro,  ancora molto altro . .Che meraviglia …. Ho ancora i brividi . . .
Ma la domenica intensa non si è fermata . . .
Passeggiare ad una festa di paese e piacevolmente chiacchierare ridendo di gusto per delle battute realmente stupide , lasciando da parte l’apparire e le apparenze, scoprendo  tanta dolcezza , semplicita’ e intelligenza in cosi poco tempo ha reso la mia domenica ancor piu’ speciale . . .
E tutto poi si è completato incontrando la Tata , L’enea, il tato e la mia coccolosa . . .
E chi poteva aspettarselo che da questo cielo autunnale , le risate e la gioia son riuscite a farsi largo tra il cielo grigio e le sue  nuvole .
Mi spiace solo per il gemello cattivo che è rimasto a custodire la macchina J . . . 

2 commenti:

  1. Grande giornata e grande prestazione Fra!!!!!
    Col Coach, si volaaaaaaaaa!!!!!!!!!! ;)

    RispondiElimina
  2. ihihihi, si Omar ieri è stata bella nel prima, nel durante e nel dopo ^__^

    RispondiElimina