9 novembre 2012

Walter Crocetti ... LA MIA PRIMA MEZZA

Ecco qui il racconto di Walter Crocetti

E ci siamo la mia prima mezza.... ho cominciato a correre così perchè
con due bimbi piccoli oramai il tempo da dedicare allo sport è poco, poi
a gennaio 2012 operazione di appendicite, quando proprio ero all'inizio
dell'avventura come se qualcuno avesse detto "stà cosa non
s'ha da
fare".... invece poi a marzo 2012 ho ripreso di BUZZO BONO come si
dice
qui dalle mie parti, (ah dimenticavo mi chiamo Walter abito a Grosseto,
capoluogo di un territorio dai tramonti bellissimi e dai paesaggi
mozzafiato che si chiama "MAREMMA"), per cui ritorniamo a
noi.....
qualche mese di preparazione e poi a Maggio la mia prima gara, una 10k,

da lì gare e allenamenti tutta l'estate fino ad arrivare al 4 Novembre,
la "prova delle prove" per chi come me è un podista o runner
principiante, la mezza maratona è un punto di passaggio fondamentale.
La notte prima della gara l'ho passata bene, prima di addormentermi mi
sono sentito con il mio coach Luca, collega ma che abita a Rieti per cui
la nostra collaborazione avviene esclusivamente per telefono, tutto ok,
la mattina mi sono alzato ore 06.30, guardo fuori dalla finestra e come
le previsioni meteo avevano anticipato vento a manetta e cielo coperto,
mmmmmmmmh iniziamo bene, comunque forza e coraggio mi sono detto,
colazione con l'immancabile latte e fette biscottate con marmellata,
preparazione borsa, un pò di relax sul divano e poi via, partenza per il
campo di gara ore 08.45, in 15 minuti sono lì, presso il CE.MI.VET
(Centro Militare Veterinario), un pò di p.r. e vai con il riscaldamento,
tempo pessimo, vento molto forte.
Mi avvicino alla linea di partenza proprio alla fine quando manca un
paio di minuti allo sparo di inizio della Maremma Half Marathon, non
siamo molti circa 120, sarà per il tempo.......pronti.... via.....
Parto tranquillo, faccio sfilare il gruppetto di quelli veloci,
tracciato fangoso inizialmente ma ben battuto, nessuna buca poche
pozzanghere, poi dopo un paio di kilometri asfalto e mi ritrovo assieme
ad altri due ragazzi, il vento è forte e contrario, ci diamo il cambio
lì davanti così la sofferenza è sopportabile, arriviamo così fino al
15esimo kilometro era inutile partire a bomba per poi rischiare di
rimanere da solo e impiccato con queste condizioni meteo, organizzazione
perfetta, strade pulite e sicure, le gambe e le braccia iniziano a
farsi pesanti, però di colpo si ferma il vento e allora ne approfitto
per staccarmi dal gruppetto e tirare un pò di più l'andatura, sono
sopra
il tempo che mi sono prefissato devo assolutamente recuperare....
Il tracciato gira intorno alle campagne che dividono Marina di Grosseto
e Castiglione della Pescaia, costeggiando poderi e case rurali tipiche
di questo territorio, qualcuno si affaccia e accenna qualche piccolo
incitamento, ma oggi il tempo "ROMPE PROPRIO", torniamo a noi,
solo
circa 500 metri di pausa e poi dopo una svolta di nuovo vento contrario,
ma stavolta sono da solo, supero di slancio un gruppetto di tre, "dai
dai", macano ancora 5 kilometri, sarà durissima... vado avanti vedo il
cartello del 17esimo e mi dico "Acceleriamo", ci provo ma le
gambe mi
danno poco sostegno, arrivo così fino al 19esimo, da lì in poi vado in
progressione fino all'arrivo, ho staccato il cervello e ho dato quello
che mi rimaneva..... ufffff... arrivato 1h40'43".... peccato mi
ero
prefissato il tetto massimo di 1h e 40', ma oggi il forte vento e
l'umidità hanno condizionato un pò la prestazione, in fin dei conti
sono
sempre alla prima mezza per cui con il senno di poi lo considero un buon
punto di partenza per migliorare...
Alla prossima

2 commenti:

  1. GRANDISSIMO IL MIO FRATELLONE!!!! SEI GRANDE!!!
    ELENA CROCETTI

    RispondiElimina