7 febbraio 2013

L’inciviltà non ha CONFINI ….



Io abito in un piccolo paesino, anzi in una frazione, dove è ospitata l’AGUSTA  …
Tutti i giorni esco a correre e quasi sempre percorro il “MIO BOSCHETTO” spesso citato nei post. 
Purtroppo da qualche giorno ho notato l’incremento della spazzatura .
foto by Francesca Crocetti .scatto del 07/02/2013 h 14.05
Ogni tanto correndo trovo fazzolettini , qualche carte ,ma bonariamente credo che  inavvertitamente a qualcuno caschino dalle tasche e che la loro resa a terra è determinata da una distrazione e non da un’ azione voluta.
Vedendo la saltuarietà di carte trovate sul percorso non mi è mai sembrato il caso di fare la “moralista” ,anche perché puo’ accadere a chiunque  di perdere un fazzoletto per strada inavvertitamente, ma ora la situazione è insostenibile e alquanto incresciosa.
E’solo per questa ragione che ho deciso di scrivere un articolo , proprio intitolato L’INCIVILTA’ NON HA CONFINI!!!
L’inciviltà’oltre a non avere limiti non ha età, mestiere, razza, ceto sociale, cultura …
Se uno è incivile lo è e basta , per me INCIVILE = MALEDUCATO
La zona dove vivo è caratterizzata dalle brughiere, quasi in                    “VIA D’ ESTINZIONE” .
Purtroppo il verde nelle zone delle province di Milano e Varese  scarseggia e mi chiedo quale persona con un po’ di senso civico , puo’ permettersi di scaricare sacchi di immondizia, cartacce,plastica e oggetti vari, nelle nostre brughiere …
Io sono legatissima a questi boschetti.
E ora racconto il perchè.
Da piccolina risiedevo a Cardano al Campo,accanto a me abitava una coppia di coniugi, non avevano nipoti e io li chiamavo nonni, Il nonno Luigi e la nonna Giannina , (avevo sei nonni in totale da bambina ).
Spesso il nonno dopo l’asilo mi portava nella sua brughiera, una volta per la legna, una volta per le castagne , una volta semplicemente per respirare aria pura (27 anni fa era ancora pura) .
Mi ricordo che mi ci portava soprattutto quando faceva freddo.Stivaletti di gomma ai piedi e via a camminare. Camminavamo  su quei sentieri,mano nella mano, su quei sentieri tappezzati di foglie di ogni colore, l’odore di muschio, l’odore di terra, se chiudo gli occhi e rammento riesco persino a sentirne ancora l’essenza.  Un passo dolpo l’altro con il nonno accanto  tutto orgoglioso.Mi faceva quasi da cicerone, raccontandomi le storie sulla sua brughiera.Vicende di quando lui aveva la mia eta’.
Mi diceva “nani’, la brughiera  l’era del me pa’, ma ricordi che …” (tesoro,la brughiera era del mio papa’, mi ricordo che..) e lunghe camminate e interminabili ricordi … mi insegnava anche le filastrocche in cardanese (le ricordo ancora)
Io parlo con il “MO BOSCHETTO” perché li’ ci ritrovo il mio nonnino …
Questo sta a sottolineare che anche un semplice sentiero puo’ racchiudere emozioni, ricordi …
La brughiera, il bosco,le piante , le montagne, il mare ecc,ecc “MADRE NATURA” ha un “ANIMA” …
Cerchiamo di mantenerla pulita, se volete fare gli incivili, fatelo pure ,ma a casa vostra …
A casa vostra siete liberissimi di buttare carte per terra, lasciare l’immondizia per casa, dargli fuoco, fare realmente cio’ che piu’ vi aggrada , ma ripeto  A CASA VOSTRA, non in quella che considero “CASA MIA”.
No, non voglio fare la moralista,naturista, desidero solo che quel poco di verde che c’è rimasto, rimanga tale …
Perché violentare la natura? Che ragione c’è per farlo?
Riflettiamo tutti su questa cosa, anche perché ne va davvero del nostro futuro e del futuro dei nostri figli …
La brughiera da bambina, l’ho girata in lungo e in largo, non è mai successo di trovare nemmeno un fazzoletto,anche perchè nonno lo avrebbe raccolto.Ero bambina non stupida  …
Ed ora guardate qui ….

foto by Francesca Crocetti .scatto del 07/02/2013 h 14.05
foto by Francesca Crocetti .scatto del 07/02/2013 h 14.05

foto by Francesca Crocetti .scatto del 07/02/2013 h 14.05































E’ giusto ?
Credo che non sia giusto .... 
Non ho solo fotografato l'immondizia,ma anche la parte pulita della piccola brughiera e ne ho fatto un ALBUM.

5 commenti:

  1. Anche mio nonno mi portava in quei boschi da bambino.

    RispondiElimina
  2. Tutto il mondo è paese... agosto 2009

    http://soxjdownhill.wordpress.com/2009/08/09/laltra-faccia-di-arcisate/

    RispondiElimina